Descrizione Progetto

tonki Isinnova

CHI HA INVENTATO LO SCOTCH?

scotch Isinnova

Biadesivo, di carta, trasparente e opaco: 92 anni fa veniva inventato l’oggetto preferito di ogni tuttofare, lo scotch. Eppure la sua origine è legata all’insospettabile mondo delle automobili. Negli anni Venti del ‘900, infatti, realizzare le rifiniture delle macchine era un vero problema: difficilissimo, se non impossibile, evitare le sbavature che spesso comportavano di dover ricominciare tutto il lavoro. Nel 1925 fu l’ingegnere Richard Drew a trovare una soluzione: inventò un nastro di carta con un lato adesivo da attaccare alla carrozzeria delle automobili per delimitare la zona da dipingere e da rimuovere facilmente una volta terminato il lavoro.

Una curiosità che non molti sanno è che durante uno dei tanti test eseguiti il nastro non voleva saperne di restare attaccato alla superficie: a quel punto uno dei ragazzi delle officine esclamò esasperato “Riporta questo nastro ai tuoi capi scozzesi (Scotch) e dì loro di metterci più adesivo!”. Perché Scozzesi? Era uno dei tanti modi per dire ‘avari’. Poiché il consiglio funzionò, si decise di lasciare all’invenzione il nome di scotch.