IL PROBLEMA

LA SOLUZIONE: OLEOMAX

Il cilindro oleodinamico può essere utilizzato in diversi ambienti e settori. È nato per poter effettuare movimentazioni all’interno degli stampi della pressofusione di alluminio, per avere la massima spinta nel minor spazio possibile, al fine di ottimizzare le dimensioni e, di conseguenza, anche i costi degli stampi. È estremamente versatile: può infatti essere utilizzato in verticale o in orizzontale e può essere fissato dal lato del corpo oppure dalla testa. Si presta benissimo anche in settori come Macchine movimento terra, Messa in posa o Micro-movimentazioni.

Investimenti e oltre 50 cilindri al lavoro a pieno ritmo da oltre un anno, hanno permesso di sviluppare OLEOmax, il cilindro oleodinamico più compatto al mondo. L’azienda si occupa da oltre 30 anni dello stampaggio tramite pressofusione di componenti in alluminio e zama, prevalentemente per il settore automotive.
Costruendo internamente gli stampi per lo stampaggio, l’azienda ha sempre trovato difficoltà e diversi limiti nell’utilizzo di cilindri oledinamicitradizionali. Ha così deciso di investire per sviluppare un cilindro super performante, che rispondesse a tutti i requisiti di forza degli standard in commercio, ma che possedesse una caratteristica principe: LA COMPATTEZZA.

Il cilindro oleodinamico può essere utilizzato in diversi ambienti e settori. È nato per poter effettuare movimentazioni all’interno degli stampi della pressofusione di alluminio, per avere la massima spinta nel minor spazio possibile, al fine di ottimizzare le dimensioni e, di conseguenza, anche i costi degli stampi. È estremamente versatile: può infatti essere utilizzato in verticale o in orizzontale e può essere fissato dal lato del corpo oppure dalla testa. Si presta benissimo anche in settori come Macchine movimento terra, Messa in posa o Micro-movimentazioni.

Investimenti e oltre 50 cilindri al lavoro a pieno ritmo da oltre un anno, hanno permesso di sviluppare OLEOmax, il cilindro oleodinamico più compatto al mondo. L’azienda si occupa da oltre 30 anni dello stampaggio tramite pressofusione di componenti in alluminio e zama, prevalentemente per il settore automotive.
Costruendo internamente gli stampi per lo stampaggio, l’azienda ha sempre trovato difficoltà e diversi limiti nell’utilizzo di cilindri oledinamicitradizionali. Ha così deciso di investire per sviluppare un cilindro super performante, che rispondesse a tutti i requisiti di forza degli standard in commercio, ma che possedesse una caratteristica principe: LA COMPATTEZZA.

ELEVATA RESISTENZA

VERSATILITÀ

COMODITÀ

DOPPIO FLUIDO

COMPATTEZZA

I dettagli del progetto sono riservati. Sei interessato all’idea? Scarica la presentazione e contattaci per ulteriori informazioni!

SCARICA LA PRESENTAZIONE